CANTI

DODICESIMA  DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO 

 

1. COME INCENSO

 

1. Come un cervo ricerca l’acqua

noi cerchiamo Te, Signor.

Come terra deserta ed arsa

noi così veniamo a Te.

 

Come incenso che sale a Te,

come mani in preghiera,

come un cantico della sera

noi così lodiamo Te.

 

2. Come un passero torna al nido

noi torniamo a Te, Signor,

come notte che attende l’alba

noi così attendiamo Te. 

 

Come incenso che sale a Te,

come mani in preghiera,

come un cantico della sera

noi così lodiamo Te.

 

3. Come lampada sempre accesa

noi ci offriamo a Te, Signor,

come un albero sempre verde

noi abbiamo vita in Te. 

 

Come incenso che sale a Te,

come mani in preghiera,

come un cantico della sera

noi così lodiamo Te.

 

2. RESPONSORIO

 

Lode e gloria a te o Signore (2 v.)

 

3. ALLELUIA (La tua Parola)

 

Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.

 

La Tua Parola, Signore,

è Parola di vita eterna. 

 

Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.

 

4. NEL PANE OFFRIAMO A TE

 

Nel pane offriamo a te, la nostra vita,

con la fatica del nostro lavoro;

nel vino offriamo a te il nostro grazie,

col cuore pieno di felicità.

 

O Padre accettali, Padre trasformali,

in essi donaci Cristo Gesù.

In Lui accoglici, in Lui trasformaci

in Lui radunaci nell’unità.

 

5. E SONO SOLO UN UOMO

 

Io lo so Signore, che vengo da lontano

prima nel pensiero e poi nella tua mano;

io mi rendo conto che Tu sei la mia vita

e non mi sembra vero di pregarti così:

Padre d’ogni uomo – e non t’ho visto mai

Spirito di vita – e nacqui da una donna

Figlio mio fratello – e sono solo un uomo

eppure io capisco che Tu sei verità.

 

E imparerò a guardare tutto il mondo

con gli occhi trasparenti di un bambino

e insegnerò a chiamarti “Padre nostro”

ad ogni figlio che diventa uomo [2 v.]

 

Io lo so Signore che Tu mi sei vicino,

luce alla mia mente, guida al mio cammino,

mano che sorregge, sguardo che perdona,

e non mi sembra vero che Tu esista così.

Dove nasce amore tu sei la sorgente,

dove c’è una croce Tu sei la speranza,

dove il tempo fine Tu sei vita eterna

e so che posso sempre contare su di Te.

 

E accoglierò la vita come un dono

e avrò il coraggio di morire anch’io

e incontro a Te verrò col mio fratello

che non si sente amato da nessuno. [2 v.]

 

6. QUESTA È LA MIA FEDE

 

Questa è la mia fede,

proclamarti mio Re,

unico Dio, grande Signore.

Questa è la speranza so che risorgerò

e in Te dimorerò. (2volte)

 

Canterò la gioia di esser figlio, canterò

che Tu non abbandoni, non tradisci mai.

Dammi sempre la tua grazia 

e in Te dimorerò

per adorarti, per servirti in verità, mio re.

 

Questa è la mia fede,

proclamarti mio Re,

unico Dio, grande Signore.

Questa è la speranza so che risorgerò

e in Te dimorerò. (2volte)