“Quaranta”

Continuiamo a “dare i numeri”! La scorsa settimana parlavamo del diciassette, che nella Bibbia si scrive con le stesse lettere della parola TOV, ossia, BUONO. Diciassette suggerimenti di Gesù ci indicavano la strada per rendere BUONA la nostra vita, a partire dal grande invito, coerente con il nostro desiderio di “essere come Dio”, di diventare misericordiosi come il Padre. La Quaresima ci offre un altro numero: QUARANTA. Continue reading ““Quaranta””

“Diciassette”

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:
«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro.
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello. Continue reading ““Diciassette””

I concerti per la Caritas

Sabato 16 marzo, ore 21.00

Salone parrocchiale
del Divin Maestro

Concerto di beneficienza a ingresso libero per la Caritas parrocchiale

PIANOFORTE E VIOLINO

Stefano Eligi e Indro Borreani

Gruppo cucito

Sono ripresi in parrocchia
gli appuntamenti del gruppo
“Taglio e cucito”

Un momento speciale di
AMICIZIA, VOLONTARIATO, SIMPATIA, CONDIVISIONE
dove riscoprire quanto bene si può fare a partire da
… un AGO, un PAIO DI FORBICI, un METRO e del filo…
per “dare colore” al nostro mondo!

Vi aspettiamo, non abbiate timore,
la porta è aperta a tutte le persone che vogliono coinvolgersi!

Ogni martedì dalle 15.00 in poi!

Beati?

In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne.
Ed egli, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:
«Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio.
Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati.
Beati voi, che ora piangete, perché riderete. Continue reading “Beati?”

“Fate quello che egli vi dirà”

Carissimi,

colpisce sempre la pagina di Cana di Galilea. Gesù fa il suo primo segno (qualcuno lo chiama miracolo) trasformando l’acqua in vino; ma a ragion veduta, si potrebbe dire che ogni cosa che il Maestro di Nazareth dice e fa sia un “segno” per noi, un segno che non si sostituisce alla nostra libertà ma la dovrebbe ispirare affinché, ognuno, nella propria singolarità e nella propria storia possa imparare una “logica” in grado di dare ai giorni della vita degli orizzonti e dei respiri che soltanto il Figlio di Dio può offrire a quanti lo accolgono. Continue reading ““Fate quello che egli vi dirà””

Gruppo delle pulizie

Avete visto come sono pulite la nostra chiesa, gli ambienti parrocchiali, i locali di catechismo?
Lo dobbiamo al lavoro volontario di un gruppetto di grandi donne che donano un’ora della loro settimana a beneficio di tutti, di questo siamo molto grati!

Le forze però, come in ogni cosa, a volte diminuiscono, per cui siamo qui per rinnovare un appello: Continue reading “Gruppo delle pulizie”

Carissimi,

eccoci allora giunti al termine delle ferie di Natale, che, come ci siamo detti più volte non finiscono con la festa dell’Epifania, ma con quella del Battesimo di Gesù! É una scelta liturgica molto felice, perché coincide con l’inizio della “manifestazione pubblica” della vita di Gesù. Quel Gesù che compare nel Vangelo dopo 30 anni di silenzio, anni utili per “diventare figlio” e “diventare uomo”, anni che sono un grande preludio alla sinfonia della sua corta ma intensissima esistenza! Continue reading

Up ↑